Secondo appuntamento per il corso dedicato agli operatori e gestori dei siti patrimonio mondiale della Toscana – Pisa 4 febbraio 2019

In formazione by aek-admin

Si è tenuta oggi a Pisa, nello splendido scenario della Sala delle Baleari, sede del Consiglio Comunale di Pisa, la seconda giornata del corso dedicato agli operatori dei siti patrimonio mondiale della Toscana.

Tra gli obiettivi del Corso, che Aedeka svolge per conto della Regione Toscana e della Fondazione Sistema Toscana, la conoscenza reciproca e lo scambio di buone pratiche al fine di prendere coscienza di cosa significhi essere un luogo patrimonio dell’umanità riconosciuto dall’UNESCO, quali opportunità questo possa offrire, come migliorare l’accoglienza dei visitatori e come gestire nel modo più efficace il proprio sito.

In particolare, l’incontro odierno si è concentrato sull’accoglienza del pubblico e sull’idea di realizzare un Centro Visitatori dedicato ai 7 siti regionali riconosciuti ed inseriti nella lista del patrimonio mondiale da UNESCO (che sono i centri storici di Firenze, Siena, la piazza dei Miracoli di Pisa, San Gimignano, Pienza, la Val d’Orcia e il sito seriale delle Ville Medicee). La sessione ha visto, alla presenza dei referenti di tutti i siti citati, la partecipazione del Prof. Giancarlo Dall’Ara (Presidente dell’Associazione Nazionale Piccoli Musei) il quale ha parlato del marketing dell’Accoglienza e ha fornito molti interessanti suggerimenti sulla base della sua importante esperienza in argomento. Il Dott. Giorgio Ravasio, presidente dell’Associazione Crespi d’Adda, ha poi raccontato della pionieristica e positiva esperienza del piccolo centro industriale di Crespi d’Adda, del suo inserimento nella lista mondiale e dell’attivazione del Visitor Center, come caso di successo nella rigenerazione culturale del suo territorio. Infine il Dott. Matteo Rosati (Funzionario Programma Cultura UNESCO – Ufficio Regionale per la Scienza e la Cultura in Europa) ha illustrato le potenzialità e le esperienze dei Visitor Center presentandone alcune possibili tipologie e fornendo molte importanti e utili raccomandazioni.

Si è poi svolta una sessione di lavoro per gruppi, durante la quale i gestori dei siti hanno avuto la possibilità, anche sulla base degli spunti della giornata, di lavorare assieme su un’idea di come poter realizzare e strutturare un Visitor Center. Ciascun gruppo ha poi presentato le proprie elaborazioni, discutendone i contenuti con gli altri partecipanti. Le idee e i suggerimenti venuti fuori da questa fase laboratoriale gettano le basi per la realizzazione di un Centro Visitatori che possa concretamente migliorare la valorizzazione e la fruizione dei siti patrimonio mondiale toscani.

Il prossimo appuntamento, che chiuderà il ciclo formativo, è fissato per il 14-15 Marzo fra Siena e la Val d’Orcia. Il tema centrale dell’ultimo incontro sarà la definizione delle strategie e azioni da intraprendere volte a migliorare la gestione di ciascun sito (attraverso la redazione di un funzionale e adeguato Piano di Gestione).